Trionfa sul web il cartoon che per la prima volta narra l’amore tra due ragazzini gay a scuola. VIDEO

Il primo cortometraggio animato che racconta l’amore tra due ragazzi dello stesso sesso. Cartoni animati in cui ad amarsi o a formare una famiglia sono persone dello stesso sesso sono davvero pochissimi. Senza giri di parole il corto di Bravo e David rompe un muro, quello eretto da chi crede ancora che non sia il caso di introdurre certi temi nel cinema per l’infanzia.
Se ne parlava da molti mesi di “In a Heartbeat” il corto è online è stato molto gradito dal popolo del web, ha fatto molto parlare ha ispirato l’interesse di studi d’animazione e case di distribuzione importanti . Soltanto su youTube ad oggi ha avuto 38.817.107 visualizzazioni 2,1 MLN di Like. Forse, forse si potrebbe già parlare del miglior corto d’animazione dell’anno, il che sarebbe fantastico.
Gli autori di questo bellissimo cartoon sono Beth David e Esteban Bravo, due giovani studenti della Ringling College of Art and Design che hanno deciso di creare qualcosa di davvero speciale per la loro tesi di laurea.

Gli autori in maniera geniale hanno deciso che in questo breve racconto avrebbe parlato il cuore. Infatti l’assenza delle parole ci lascia una sensazione unica e indescrivibile, proprio perché non viene influenzato dall’uso delle parole.. “Il cuore sceglie ciò che vuole” è il sottotitolo del film.

‘In a Heartbeat’, il corto d’animazione gay conquista non solo la comunità LGBTQ.

La storia di questo cartoon racconta infatti di Sherwin, un dolcissimo ragazzino dai capelli rossi, che si innamora di Jonathan, “il più popolare della scuola”. Sherwin è timidissimo, ha paura di manifestare i suoi teneri sentimenti, allora ci pensa il suo cuore a fare tutto il lavoro, balzando – letteralmente – fuori dal petto per rincorrere Jonathan. E lo raggiunge, con l’imbarazzo di Sherwin che invece si nasconde dietro un albero. “Il cuore vuole quello che il cuore vuole” si legge nella locandina del film, quindi Sherwin è obbligato a precipitarsi per andare a riprenderselo.
In un tripudio di delicatezza e dolcezza i due protagonisti inciamperanno, si scontreranno e si guarderanno intensamente. Fino al momento in cui, davanti agli altri ragazzi della scuola, dovranno fare i conti con i propri sentimenti e, quindi, la propria sessualità. È lì che il cuore di Sherwin, aggrappato con tutte le sue forze alle mani di Jonathan, ma tirato dal suo proprietario che vuole riprenderselo per scappare via, si spezzerà in due.

Omofobi a parte il cartoon che racconta l’amore gay ha avuto impatto abbastanza forte. È molto interessante capire il pensiero dei ragazzi giovani. Per rendere meglio l’idea vi vogliamo riportare questo scambio di pensieri sul web tra una donna eterosessuale e un ragazzino di 14 anni (americano) anche lui eterosessuale.

  • Lei scrive: “il mondo ha problemi più grandi dei ragazzi che baciano altri ragazzi”
  • Lui: Amo i miei genitori, ma il fatto che a loro non piacciano le persone LGBTQ (penso che li odino, in effetti) sono davvero dispiaciuto.Questi sono i tipi di video di cui abbiamo bisogno in tempi come questi, in cui la discriminazione di genere è un problema reale e importante. E ignorare il problema è un problema più grande del problema reale. Abbiamo bisogno di più persone per sostenere la comunità LGBTQ, perché questa forma e tutte le altre forme di discriminazione sono sbagliate. Questo è stato detto per decenni, se non secoli, da migliaia, se non da milioni, ma l’America non li ha mai veramente ascoltati. Non abbiamo bisogno di altri “Haters”  ne abbiamo già troppi; abbiamo bisogno di diffondere l’amore. Le persone LGBTQ sono ancora umane, proprio come noi, eppure le trattiamo ancora come disuguali. Questo problema non è mai stato veramente risolto; è stato solo spazzato sotto il tappeto e coperto dal nostro governo corrotto, proprio come il razzismo e il riscaldamento globale. Il nostro presidente deve rendersi conto che questi problemi sono reali, o che dovrebbe essere messo sotto accusa, perché questi problemi sono molto reali e non possono essere ignorati come se non fossero nulla. Voglio ringraziare chiunque abbia fatto la differenza (o qualcuno dei milioni di persone che si sono impegnati a farlo) per cercare di fermare questa discriminazione, ma abbiamo bisogno di tutto il supporto che possiamo ottenere. Quindi, se non hai fatto nulla per supportare minoranze, LGBTQ o chiunque altro venga allontanato, fai qualcosa, perché non importa quanto piccola possa sembrare l’azione, può fare una grande differenza. Tutto quello che voglio è vivere in un mondo in cui nessuno è discriminato.
  • Facciamolo accadere.

Chiunque dubiti che gli attivisti “LGBTQQAP” e i loro “alleati” stiano inseguendo i cuori e le menti dei bambini di altre persone dovrebbe guardare questo cortometraggio animato dolce e ben fatto su un adorabile ragazzo di scuola media con la testa rossa e la cui cotta segreta su un altro ragazzo è esposto quando il suo cuore antropomorfizzato balza dal suo petto e insegue il ragazzo con cui il personaggio principale è infatuato.

NOTA. Questo articolo è concepito per puro scopo di informazione. I punti di vista espressi sono soltanto quelli dell’autore e non devono essere intesi come istruzioni di un esperto né tanto meno, come ordini. Il lettore è responsabile delle proprie azioni quando si tratta di leggere un articolo.
By: GuruGuy Élite Men Connections Tutti i diritti riservati.
E’ vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di Élite Men Connections – Agenzia Matrimoniale e Incontri seri Gay, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi di legge.