Uomini gay single: amore e solitudine

Uomini gay single: amore e solitudine

By |2020-03-25T11:34:19+00:0025 March 2020|

La solitudine degli uomini gay single e l’amore nei tempi del Coronavirus.

Tutti noi stiamo vivendo un momento assai particolare e piuttosto critico dovuto all’emergenza sanitaria nazionale (e non solo) causata dal Coronavirus. Ci siamo trovati privati della nostra libertà alla quale sin dalla nascita siamo abituati. Di conseguenza, vivendo in un paese democratico davamo per scontato che nessuno mai ci avrebbe “obbligati” a rimanere chiusi nella nostra abitazione. Questo cambiamento abbastanza violento e improvviso è diventato fonte di forte ansia causata dalla solitudine.
La solitudine pesa di più su chi è isolato dalla propria famiglia perché distanti o per altre motivazioni e chi in questo momento è single si sente ancora più solo, proprio perché è privato anche dai contatti con le sue amicizie e/o conoscenze. Per noi uomini omosessuali single, in qualche modo nella nostra quotidianità il contatto con gli altri, stare in mezzo alla gente è importante perché va a colmare il vuoto che lascia l’assenza di un compagno.
Stare da soli e sentirsi tristi e soli quando non siamo in compagnia di altra gente, sono due cose completamente differenti. Se nel primo caso siamo soli perché non abbiamo modo di avere accanto qualcuno per svariati motivi come nel caso di una pandemia, sentirsi soli è fondamentalmente un nostro disaggio emotivo, un malessere interiore che potrebbe presentarsi anche quando ci troviamo in mezzo a migliaia di persone ,ma ancora di più se siamo isolati dal resto del mondo (non per nostra scelta).

La scarsa autostima porta al disperato bisogno di avere qualcuno vicino.

Quando la sensazione della solitudine si sente troppo, fondamentalmente, non viviamo bene con noi stessi. Questa sofferenza, inconsapevolmente ci spinge ad agire precipitosamente alla ricerca di un ragazzo gay con il quale fidanzarsi per colmare i nostri vuoti emotivi, le nostre paure, ecc. La nostra felicità dipende proprio da quel qualcuno ed ecco perché lo cerchiamo disperatamente. Se io so di essere un bravo amico non sento il bisogno che un amico me lo dica, se so di essere u bravo figlio non ho bisogno di sentirmelo dire dai miei genitori, ecc. Nella vita normale di tutti i giorni tendiamo a non dare voce alle nostre paure. Non solo non le affrontiamo, anzi in questo modo, chiaramente, non abbiamo assestato la nostra autostima, ma riusciamo a nascondersi dietro a infiniti impegni lavorativi e/o sociali. Non abbiamo mai tempo di fermarsi, analizzarsi e comprendere che quel nostro malessere interiore deve in qualche modo venire fuori. Non abbiamo risolto il problema calvizie se ci sentiamo dire che senza capelli, siamo più sexy.
Sappiamo tutti che l’obesità è un problema molto serio per la nostra salute e non dobbiamo in nessun modo abbandonare la dieta nel momento in cui troviamo qualcuno che ci fa notare che abbiamo meno rughe di una persona magra. Se scegliessimo come nostro compagno di vita una persona che non è assolutamente disturbata dalla nostra obesità (dalla quale magari è anche attratta), ma che non è preoccupata della nostra salute, abbiamo decisamente scelto la persona sbagliata con la quale passare la nostra vita. D’altronde non possiamo pretendere, né tantomeno chiedere a una persona di amarci e preoccuparsi di noi se non siamo in grado di amarci e curare noi stessi, in questo caso trascurare la nostra salute.

La differenza tra essere uomini gay isolati e sentirsi soli.

C’è una netta differenza tra essere isolati in casa come in questo momento e sentirsi soli, quindi non è la stessa cosa. Se prima dell’isolamento non ci sentivamo soli, è perché comunque con noi stessi stiamo bene e non avevamo dipendenza da altre persone. Tuttavia, abbiamo voglia di vedere i nostri cari, ci mancano gli abbracci dei nostri famigliari, la compagnia dei nostri amici e avremo gradito la presenza dei colleghi, ecc., eppure non ci disperiamo così tanto per questo. In questi casi ci basta sapere che stanno bene, sentirli magari al telefono o comunicare con qualche messaggio e perché non riderci insieme della nostra quotidianità alla quale normalmente non siamo abituati. Esempio: non vedo una mia carissima amica da 40 giorni circa eppure oggi mi ha fatto molto sorridere con una frase che ha condiviso sui social la compagnia di una bevanda analcolica sul fatto delle palestre chiuse e sul fatto che alcune persone hanno paura di ingrassare (me compreso). “il problema non è la palestra chiusa, ma il frigorifero aperto” ci siamo fatti molte risate su questo motivo, ma fondamentalmente non sono tanto triste del fatto che non riesco a incontrare la mia amica, però in realtà restando a casa sto mangiando più del solito. A me da noia ed ecco che per compensare il frigo aperto faccio un po’ di sport a casa (della serie che mi sposto da un divano all’altro) e per evitare di mettere il guinzaglio al peluche per uscire fuori casa decido di aprire di nuovo il frigo.
Torniamo al discorso iniziale, parliamo della situazione Coronavirus, i disaggi collegati a esso e cerchiamo di capire in che modo possiamo reagire, che cosa possiamo fare per sentirsi meno soli e quali possono essere i vantaggi da ottenere da questa situazione.

Come dicevamo prima essere isolati potrebbe creare un poco di ansia, ma bisogna essere anche razionali. Sì, è vero che siamo animali sociali e abbiamo bisogno di socializzare con i nostri simili, ma certe situazioni non dipendono da noi e non possiamo farci nulla. Anzi, in questo caso possiamo soltanto contribuire a rispettare le regole dettate dal governo. Quasi tutti noi abbiamo un telefonino e possediamo l’internet. Usiamo la tecnologia per comunicare con le persone che non possiamo incontrare e per ultimo utilizziamo il tempo che abbiamo a disposizione per fare delle cose che non abbiamo trovato il momento giusto per farle ma che in realtà avremo sempre voluto provarci.
Spegniamo il televisore. Moderiamoci con tutta la varietà dei social che abbiamo. Evitiamo di passare delle ore nelle chat di incontri gay. Iscriviamoci in qualche corso di formazione professionale (il web è pieno di aziende che offrono corsi che si possono fare anche da remoto) anche Vanna Marchi e la figlioletta organizzano dei corsi di vendita online e se non ti interessa il genere, almeno fatti una grossa, grassa risata, riprendiamo a studiare una lingua, informati, indaga sul perché le piante che ti regalano appena arrivate a casa tua muoiono, crescere una pianta in casa potrebbe essere una grande soddisfazione, dedichiamoci un po’ di più alla lettura e iniziamo a scrivere (cosa che non facciamo quasi mai, o non abbastanza) tradurre i pensieri in parole fa bene all’anima.

Prendiamoci del tempo per pensare e migliorare la nostra vita.

. Pensa alle cose negative che ti sono successe ultimamente.
Riflettiamo sulle cose che non siamo riusciti a fare, i risultati che non abbiamo ottenuto, i fallimenti subiti, le ingiustizie e cerchiamo di analizzare ogni singola situazione separatamente. Cerchiamo di capire cosa ci ha influenzato. Se non hai passato l’esame di economia politica, chiediti se avevi studiato abbastanza, se non sei stato assunto da quell’azienda, domandati se durante il periodo di prova ti eri impegnato abbastanza, se ti sei lasciato con il tuo ex fidanzato, chiediti che cosa non ha funzionato, se sulle applicazioni gay non riesci a trovare il tuo uomo ideale, chiediti se l’App che stai usando è il mezzo giusto per cercarlo, ecc.

. Pensa alle cose positive che hai.
Se il tuo lavoro non ti soddisfa abbastanza, sappi che se t’impegni davvero potresti sempre trovarne un impiego migliore, ma se ci pensi che parecchia gente non ha un impiego, un poco contento dovresti esserlo. Se la casa nella quale vivi non è proprio la casa che hai sognato, sappi che c’è gente che fa fatica ad avere un posto letto e ci sono anche altri che dormono per strada. Sei in buona salute, sei un poco ingrassato di recente perché stai mangiando troppo, ma sappiamo che ci sono persone che non hanno nulla da mangiare e se ti ci metti, potresti sempre mangiare un poco meno e quando sarà tutto risolto, potresti andare in palestra. Chiunque tu sia, qualunque sia la tua situazione avrai delle cose belle e positive, ringrazia la vita o ringrazia te stesso per questo.

. Sii concreto e sappi che non tutti i tuoi desideri sono impossibili da raggiungere.
Avresti voluto essere molto più figo? Bene, in linea di massima sappi che sei quello che sei e potresti sempre migliorare il tuo aspetto e il tuo modo di essere, migliorare per l’amor tuo e non perché agli altri piacerebbe vederti diverso. Incomincia ad amare quello che di bello c’è in te, non importa se sono i tuoi occhi, se è il tuo sorriso, le tue mani, il tuo sedere, la tua voce o il mignolo del piede sinistro. Importante che ti focalizzi su ciò che ti piace e non soltanto su quello che non ti piace. Tieni ben presente che potresti sempre migliorare tantissime cose di te. Se sul Coronavirus non puoi farci nulla, su tante altre cose sì, fidati di me, potresti davvero fare delle grandi cose proprio perché dipende da te.
Fai un bilancio e vedrai che la tua vita non fa poi così schifo e non sei poi così inguardabile, in più, non risolverai nulla se cercherai di trovare un fidanzato a tutti i costi. Chiunque si avvicina a te percepisce quello che tu vedi in te. Tu vorresti avere un fidanzato che ha una vita di m…, fisicamente fa schifo, è una persona triste e ha un carattere orribile, ma pur di non restare da solo sceglie di stare con te?

. Utilizza il tempo a disposizione per ristabilire te stesso.
Impiega questo tempo per creare qualcosa di bello per te, impara ad apprezzare quello che di bello c’è in te. Tutto questo ti servirà per quando sarai libero di uscire da casa. La mattina non uscirai fuori con il pensiero che non hai dei denti perfetti, ma guarderai il mondo con occhi diversi perché sai di avere uno sguardo penetrante, delle ciglia particolari, l’orlo della tua bocca è ornato da baffi austroungarici, i tuoi nuovi jeans risaltano le tue belle gambe e chi se ne frega che non hai gli addominali scolpiti, chi se ne frega che sei ancora single.

Avrai lo stesso un’erezione al cuore quando ci penserai che dopo una giornata faticosa incontrerai l’amico o l’amica del cuore per un aperitivo e chissà, magari nello stesso bar ci sarà anche qualche ragazzo gay il quale come te è single e proprio come te e ha voglia di una relazione gay seria, noterà la tua gioia e sarà attratto dal tuo essere spensierato.
Tutto ciò di cui abbiamo discuso oggi in questo articolo non è valido soltanto per il periodo della quarantena, questo meccanismo è sempre valido. Non è poi così difficile da mettere in atto, ma se per qualsiasi motivo non dovessi riuscire, ricordati che parlarne con un’esperta potrebbe rendere il percorso molto più facile. Un ottimo modo potrebbe essere quello di parlarne con un consulente di Élite Men Connections che si occupa proprio di questo. Se lo desideri, lo potresti CONTATTARE QUI e parlarne con lui per una CONSULENZA GRATUITA.

FINE

A cura di Libertino Sviolinata.

Seduzione Gay

info@elitemenconnections.it

Autore di vari testi pubblicati sul BLOG di Élite. Abile cultore della seduzione maschile gay, dotato di intensa finezza, astuzia, consapevolezza e autenticità. L’uomo arnese munito di tempestive soluzioni domina uno schizzo anomalo di charme seducente, capace di trovare posizioni idonee e creare movimenti strategici in grado di stimolare simultaneamente anima e mente, donando al corpo una carica sensoriale di estrema beatitudine. Oratore eccezionale, capace di penetrare l’anima di chicchessia e soddisfare in pieno i desideri dei maschi omosessuali in cerca dell’anima gemella.
Mettiti in CONTATTO con Libertino Sviolinata adesso CLICCA QUI è gratis.


IL NOSTRO SUCCESSO È LA TUA MIGLIORE GARANZIA! Entra QUI e vedi chi di speciale abbiamo per te. Tanti anni di successi senza precedenti e migliaia di clienti soddisfatti.

I nostri perspicaci Matchmaker, esperti in relazioni serie per uomini gay, dal 2000 stanno contribuendo positivamente alla vita degli uomini omosessuali che vivono in ITALIA, ogni giorno. UNISCITI A NOI e trova la tua anima gemella.

DATTI ANCHE TU LA POSSIBILITÀ DI INCONTRARE DELLE PERSONE SPECIALI CHE PER CONTO TUO NON CONOSCERESTI MAI.

NON LASCIARE LE TUE RELAZIONI AL CASO, POSSIAMO AIUTARTI A FAR ACCADERE GRANDI COSE. POTREBBE DAVVERO ESSERE L’INIZIO DI QUALCOSA DI MERAVIGLIOSO.

DÌ ADDIO ALLE APP! CONTATTACI QUI