Vacanze gay: quali sono le mete più acquistate, quali sono le nuove tendenze, dove vanno i ragazzi gay single in vacanza?

Viaggi gay e mete dove andare in vacanze sia durante tutto l’anno.

Viaggi e tanta voglia di cambiare, vacanza perché già stanchi di lavorare, vacanza gay perché finito gli studi e si necessita svagare, viaggi perché si è un ragazzo gay single e si ha voglia di conoscere qualcuno o semplicemente rimorchiare. Viaggi perché formata una nuova coppia gay e si ha voglia di esplorare, vacanza gay e tanto bisogno di andare al mare, viaggi in Italia e voglia di sciare. Vacanze di natale e voglia di tornare in famiglia e a casa riposare.
Il Natale è alle porte ed è tutta una frenesia da viaggi e vacanze. La domanda più frequente è “Cosa farai questo Natale?”. Lo stesso vale anche per quanto riguarda alle vacanze estive.
Parleremo soprattutto delle vacanze gay e dove vanno soprattutto in vacanza gay e lesbiche durante l’estate? Cercheremo di capire anche dove vanno i ragazzi gay single in vacanza.
In testa alla hit delle loro mete preferite c’è Gran Canaria, si reca circa il 50% dei viaggiatori omosessuali.
Prima di partire per le vacanze pensaci, informati e poi decidi. È utile consultare le guide locali, specialmente quelle virtuali.
Parecchi uomini gay single o in coppia prima di stabilire dove andare in vacanza consultano tutte le guide possibili. Oggi specialmente grazie al web le ricerche sono infinite, ma spesso sono gestite e pilotate facilmente dagli amministratori del luogo o della struttura per attirare gli utenti, spesso comunicando anche informazioni poco veritiere per non dire mendaci.
In seguito, bisogna fare una ricerca dettagliata e verificare la fonte dell’informazione prima di definire il tutto. Le ricerche possono essere più distinte utilizzando delle parole chiave secondo a ciò che si desidera trovare.
Vi illustro alcuni esempi.
Consultando il motore di ricerca Google ho individuato che le parole più utilizzate dagli uomini gay in cerca di una meta gay per trascorrere le loro vacanze e le parole chiave sono: vacanze gay per single, vacanze per gay, vacanze per gay Mykonoss, spiagge per gay in Italia, spiagge per gay in Sardegna, case vacanze per gay, vacanze gay coppia monogama gay, vacanza gay coppia aperta, villaggi vacanze per gaya , vacanze gay incontrare altri uomini gay single, vacanze gay a Cuba, vacanze gay alle Canarie, vacanze gay a Torre del Lago, vacanze gay incontri seri, vacanze gay relazione stabile, vacanze gay al mare, vacanze gay a Gallipoli, vacanze gay a Tenerife, vacanze gay coppia gay.
Come potete vedere le ricerche sono concentrate soprattutto all’estero giacché gli uomini omosessuali trovano soluzioni mirate per loro in hotel e villaggi dedicati, o comunque a forte vocazione gay.
Un esempio strepitoso è Mikonos. Miconos è riconosciuta in tutto il mondo come la meta gay ufficiale, il posto in cui la bellezza della natura greca, con mari e spiagge integre, si sposa con una vita notturna e con una mentalità così evoluta che non ha eguali.
Oltre a differenti litorali e coste apertamente gay, quasi tutte le località di balneazione sono parecchio frequentati ed abituati alla presenza degli uomini gay e alla presenza di membra scoperte, essenzialità e semplicità varie.

Vacanze gay dove andare?

Ci sono luoghi ideali sia per gli uomini single gay in cerca di autentico divertimento, sia per chi è anche in cerca di occasioni speciali per fare nuove conoscenze e incontrare o qualcuno per una cosa più stabile. Ci sono mete perfette per le coppie gay monogame e posti sorprendenti per coppie gay aperte e cosi via dicendo. Per non parlare poi dei locali: più che i disco bar gay, ci sono molti drag bar, ovvero come dicono i giovani; locali in cui “stordire i neuroni” con un bel cocktail ed assistere all’esibizione di spettacolari Drag Queens provenienti da tutto il mondo.
In Italia invece occupa una posizione abbastanza elevata Gallipoli. Le vacanze gay a Gallipoli durante l’estate 2017 hanno subito un lieve ribasso dopo svariate vicende a tema omofoba. La più rumorosa è diventata la vicenda a tema omofoba che ha visto protagonista dell’accaduto proprio una coppia gay alla quale sarebbe stato chiesto di limitare le effusioni in pubblico, cioè di non baciarsi, altrimenti i gestori del lido del posto avrebbero provveduto all’allontanamento della coppia gay dalla struttura. La comunità LGBT si era scatenata e aveva denunciato il nuovo caso di omofobia riguarda alla coppia gay la quale era stata interrotta da un cameriere mentre pare si stesse baciando.
Dall’altro canto il G Beach di Gallipoli in località Punta Suina si difendeva per il fatto accaduto. “Non si parla nel caso specifico di baci romantici al tramonto ma di effusioni più spinte, molto più che censurabili. Non scendiamo nei particolari per una mera questione di buon gusto. Le due persone semplicemente non mantenevano un contegno adeguato” aveva annunciato il comunicato stampa dello stabilimento balneare.
Insomma, quello che prima era il Mako Beach, riconosciuto su Gaynews.it come lo stabilimento della comunità LGBT, oggi pare che voglia sostituire aspetto e soprattutto orientamento. il caso fece molto scalpore proprio a pochi giorni (Sabato 19 Agosto 2017) dal Salento Pride. L’Arcigay Salento, l’arcigay Puglia e il Salento Pride, infatti, parlano di un caso di omofobia.
Il caso, come si legge sempre su Gaynews.it, è stato già segnalato sin da subito al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.
Ad oggi ci chiediamo se l’Italia è dapprincipio bigotta o semplicemente non è ancora pronta per una apertura simile agli altri paesi che hanno costruito proprio dei paradisi sotto l’insegna Gayfriendly & Make Yourself At Home?

Dato il clima poco felice dello Stivale, a maggior ragione ci si chiede, dove vanno in vacanza gay e lesbiche?

In testa alla hit delle loro mete preferite c’è Gran Canaria (ci va circa il 50% dei viaggiatori omosessuali) anche perché è favorito dal clima, ma è subito seguita dall’isola spagnola di Ibiza. In cima alle liste della ricerca troviamo: Gran Canaria collettività gay, Chiosco 7 Gran Canaria, Tenerife gay beach, Plyaflor Tenerife, spiagge gay Gran Canaria, guida gay Gran Canaria, Canarie turismo gay, la luna y tu Tenerife, Lanzarote gay, Gran Canarie locali gay, Las Palmas discoteche gay, Maspalomas spiagge gay

Il turismo gay è rivolto ai viaggiatori omosessuali che prediligono le vacanze in destinazioni gayfriendly, ovvero mete di viaggio dove i gay sono considerati approssimativamente “alleati”. Spesso il turista gay sceglie di viaggiare verso località con un importante offerta di strutture gay friendly o addirittura gayonly (solo per gay) Gran Canaria e una delle mete più organizzate ed è piena di queste strutture che ospitano solo la comunità omosessuale. Ci sono mega strutture sia super lussuose sia quelle un po’ più economiche, comunque organizzate nei minimi dettagli per garantire un comfort non indifferente.
Infatti secondo le ricerche risulta che le mete di viaggio dove i gay sono più concentrati specialmente per chi è alla ricerca di una meta gay friendly per una vacanza autunnale/invernale sono: Canarie turismo gay, vacanze gay a Fuerteventura, vacanze gay a settembre, vacanze gay a natale, vacanze gay ad ottobre, vacanze gay a Santo Domingo, vacanze gay a Ibiza, vacanza gay a Barcellona, vacanza gay a Sitges, vacanza gay a Malta, vacanze gay per single, vacanze per gay Bormio.

Una vacanza gay invernale in giro per l’Italia senza avere problemi di letti separati o occhiatacce?

Anche in Italia ha preso piede e si sta sviluppando il turismo gay.
Oltre alle mete estive che abbiamo già visto si sta svillupando anche il turismo gay invernale ed alcune località si sono organizzate per offrire alla comunità gay e lesbiche strutture gayfriendly oppure strutture gayonly. Un esempio è Bormio, il cuore delle Alpi, dove vasche all’aperto con acqua calda termale, scenari mozzafiato, grotte sudatorie, alberghi ricchi di fascino e storia ne fanno una meta gay friendly molto richiesta per una vacanza autunnale.
Un’altra meta molto gettonata è il Trentino Alto Adige, situato all’estremità settentrionale dell’Italia, al confine con l’Austria è la meta più gettonata per una vacanza invernale gay, gayonly o gayfriendly dove la natura presenta un paesaggio incantevole che sotto la neve da il meglio di sé. Ovviamente per chi è appassionato di montagna e per sciare sceglie di rimanere in Italia.
Se tanto mi da tanto, e se due più due continua a fare quattro, Dear GUYs (cari ragazzi) converrete con me che anche in Italia si sta bene, ma soprattutto all’estero si sta meglio e vi si presentano tante belle occasioni.

In nome della libertà, illumina i sentieri della tua anima. AMA. By: Alex. L.C.

NOTA. Questo articolo è concepito per puro scopo di informazione. I punti di vista espressi sono soltanto quelli dell’autore e non devono essere intesi come istruzioni di un esperto né tanto meno, come ordini. Il lettore è responsabile delle proprie azioni quando si tratta di leggere un articolo.
By: GuruGuy Élite Men Connections Tutti i diritti riservati. E’ vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di Élite Men Connections, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi di legge.