Relazione Monogama Gay / L’Amore e la Passione nella Coppia

Relazione Monogama Gay / L’Amore e la Passione nella Coppia

By |2020-05-15T11:58:45+00:0015 May 2000|

Ho una relazione monogama gay, ma abbiamo perso la passione di coppia.

Gentile Dott. Alessandro,
il motivo per cui le scrivo è molto semplice. Sono fidanzato da quattro anni con un ragazzo gay stupendo, un po’ più giovane di me. Abbiamo una relazione monogama gay duratura. Siamo la classica coppia di uomini omosessuali legati da un sentimento forte e vero come l’amore. Nell’ultimo anno, pian piano abbiamo cominciato a fare meno sesso per poi raggiungere il punto di perdere un po’ anche la passione con la quale lo facevamo prima.
So di essere un tipo un po’ “strano” perché se fosse per me, farei sesso con il mio fidanzato tutti i giorni, anche più volte al giorno. Sono un tipo molto atletico, lavoro in un Club sportivo e sono sempre in forma e di buon umore, quindi ho sempre voglia di fare l’amore, ma non sono assolutamente ossessionato dal sesso. Siccome sono un uomo gay monogamo, non ho mai tradito il mio compagno e nemmeno lui credo l’abbia fatto.
Io ho 41 anni e lui ne ha 32. Lui viaggia spesso per lavoro e capita di stare fuori anche per intere settimane e quando lui non c’è non ho problemi ad aspettarlo. Come le dicevo siamo una coppia gay esclusiva e ho sempre voluto un rapporto monogamo. Nonostante sono circondato da uomini, fisicamente anche attraenti e disponibili nei miei confronti non ho mai sentito l’esigenza o avuto voglia di andare con altri ragazzi anche magari solo per fare sesso.
Più volte gli ho chiesto se c’è qualcosa che non va, ma ha sempre una scusa, ma mai mi ha detto “non ho più voglia di fare sesso con te” o che non sia più innamorato. Se insisto a voler parlare, si innervosisce e cambia discorso o si alza e va a fare un’altra cosa da un’altra parte. Ho pure pensato che magari avesse conosciuto qualche altro uomo, ma ha sempre negato e non ho motivo di pensare il contrario tranne il fatto che non ha più tanta voglia di avere rapporti intimi.
Più volte mi sono sentito rifiutato e poi pian, piano non l’ho più cercato. Le volte che mi cerca lui non ho più tanta voglia io e quando capita che lo facciamo, mi rendo conto che non è più come prima. Non c’è più la stessa passione e la cosa mi rende molto triste. Per il resto sembra che le cose vadano bene. Lui dice di essere felice, non si lamenta mai di nulla ed io lo tratto sempre con amorevolezza perché è un ragazzo d’oro e poi sono davvero molto innamorato.
In realtà il suo lavoro è abbastanza stressante e spesso è anche stanco, ma ha sempre fatto lo stesso lavoro da quando lo conosco. Secondo lui, va tutto bene, ma secondo me c’è qualcosa che non sta più funzionando o è probabile che mi nasconda qualcosa. Avrà cambiato idea e non vorrà più avere una relazione monogama? Basta che me lo dica. Si sarà stancato di fare sesso con me? Secondo lui sarei il migliore amante che lui abbia mai avuto. Non so più cosa pensare. Secondo i miei amici lui ha un’amante, ma io non ci credo e nemmeno ci voglio pensare.
La prego Dott. Alessandro, mi dia qualche consiglio. Che cosa posso fare per riaccendere in lui la passione che c’era prima?

Sarà vero quando dicono che la relazione a lungo termine spegne la passione nella coppia monogama gay?

Grazie mille. Domenico.

Caro Domenico,
trattare l’argomento che lei ha esposto rispondendo alla sua lettera non sarà facile, ma la ringrazio per la fiducia dimostrata. Proverò a fare l’impossibile per aiutarla con qualche spiegazione logica e m’impegnerò a darle anche qualche consiglio, augurandomi che possa in qualche modo migliorare il rapporto con il suo compagno anche se ovviamente,  la cosa migliore sarebbe quella di organizzare un incontro di Gay Love Coaching presso il nostro studio di Élite Men Connections in modo da discuterne di persona o interagire con una videochiamata oppure come minimo parlarne al telefono.

Prenota QUI una consulenza con il Gay Love Coach di Élite e migliora la tua vita sentimentale.

Ci tengo a sottolineare che non sono uno psicologo e nemmeno un sessuologo ma usufruisco della mia formazione di Love Coach, la mia esperienza pluriennale nel campo del Gay Matchmaking, del fatto che da molti anni sono ogni giorno in contatto con uomini omosessuali che desiderano una relazione gay stabile e monogama, sono altresì in contatto da molti anni anche con le coppie gay monogame che mi portano la loro esperienza, mi chiedono consigli e insieme  troviamo sempre una soluzione idonea che permette alle coppie monogame gay di ritrovare un equilibrio.
Rispondo alla sua lettera partendo dalla sua ultima interrogazione che giustamente si chiede. Secondo una ricerca la realtà delle coppie gay monogame è molto differente da quella che siamo abituati e sentire. Sono in molti a pensarla come lei, ma mi creda è solo un mito che gira da anni e non fa altro che scoraggiare gli uomini omosessuali che desiderano una relazione monogama gay. Secondo la ricerca, di recente è stato confermato che sono centinaia e migliaia le coppie monogame omosessuale che hanno una relazione gay felice e sono sessualmente soddisfatti.
Le darò quattro suggerimenti e sono fiducioso che riuscirà a ricuperare la passione con il suo compagno. Ognuno di loro è fondamentale non soltanto per la sfera sessuale, ma anche per sviluppare la buona comunicazione tra di voi e comprendere i vostri desideri erotici e soddisfare l’uno l’altro.
1. Bisogna imparare a parlare di sesso e comunicare i desideri più intimi per mantenere la passione.
Siamo figli di un mondo eccentrico, dove la cosa più naturale del mondo è ancora considerata un tabù. Ci hanno fatto credere che la cicogna portava i neonati dai genitori. Già questa bellissima favola la dice lunga al riguardo. In alcune culture la madre dice al proprio figlio che l’ha partorito dalle addirittura ascelle pur di tenere proprio figlio all’oscuro dell’esistenza della vagina. Quindi si cresce evitando di parlare di sesso, ma nel caso degli uomini gay le cose non stanno proprio così, nel senso che stanno ancora peggio. Per gli uomini gay e le persone LGBT in generale non è solo imbarazzante (un po’ come tutti gli altri) parlarne di sesso, ma nell’oro inconscio più profondo vivono ancora il sesso come una vergogna. Chi si dimentica così facilmente i discorsi degli amichetti a scuola quando parlavano delle fidanzatine? Chi di noi ragazzini omosessuali aveva il coraggio di verbalizzare le fantasie sessuali e raccontare di essere attratti dai maschietti?
Entrambi dovrete imparare a parlare di sesso con naturalezza. Comunicate l’un l’altro le vostre fantasie erotiche senza il timore di essere giudicati male. Per liberarsi un po’ dal senso della vergogna, spesso è buona abitudine di considerarlo come un gioco divertente tra di voi. Inizia lei per primo. Racconta a suo compagno (un po’ in modo giocoso) una sua fantasia che lui non è a conoscenza, parlatene e dopo chiedi anche a lui di raccontarle una delle sue e prendetevene atto, poi nel momento opportuno create l’atmosfera e giocate con la complicità che contraddistingue una coppia gay.
È così difficile parlare di sesso?
Per alcuni sì, abbastanza e per altri potrebbe essere molto più difficile, specialmente se si è ancora segnati da esperienze negative ancora non elaborate e/o superate.
Si può imparare a parlare di sesso?
Certamente! Nulla è impossibile, ma ci vuole una buona volontà e con l’aiuto di qualcuno (come può essere un Gay Love Coach) e con un po’ di pratica diventa non soltanto molto naturale parlare di sesso gay, ma anche troppo divertente per la coppia.
Nelle mie consulenze private come Gay Love Coach, spesso insegno agli uomini gay a parlare di sesso. Se sente il bisogno di parlarne con qualcuno può prenotare una consulenza privata CLICCANDO QUI, così possiamo valutare meglio insieme parlando di persona.

2. Siate espansivi, date spazio alle vostre fantasie di sesso e siate creativi.
In ognuno di noi albergano fantasticherie erotiche per certi versi anche bislacche, ma non è la sede di comprendere e spiegare le loro origini. Con il passare del tempo il esso di coppia monogama gay rischia di diventare monotono e la monotonia è il nemico numero uno del sesso passionale. Ripetere sempre le stesse cose ogni giorno o più volte al giorno potrebbe non dare le stesse soddisfazioni di prima e di conseguenza abbassare il desiderio sessuale. Creare delle situazioni nuove non è difficile. La novità è fonte di passione perché carica di forti emozioni. La fantasia rinnova ciò che meglio conosciamo e lo rende molto più eccitante perché si è privi di eccessive aspettative, di conseguenza non ci sono delusioni.

3. Comunicate sinceramente, chiarite i rancori e le amarezze accumulate nel tempo.
La vita di coppia non è fatta soltanto di momenti di gioia e allegria. Ci sono anche dei momenti in cui siamo arrabbiati e diventiamo litigiosi. Spesso, le coppie finiscono per fare pace senza però aver chiarito bene. Pur di non litigare, spesso i partner evitano di riprendere il discorso che li ha portati a bisticciare. È buona abitudine riprendere il discorso magari in un momento che si è meno irascibili, parlarne sinceramente chiedere scusa e perdonare veramente, altrimenti si rischia di accumulare sentimenti negativi nei confronti del partner e con il passare del tempo avvelenano il vostro rapporto di coppia.
Caro Domenico,

analizzando la sua lettera credo che questo passaggio sia inevitabile e di vitale importanza da affrontare con il suo compagno. Lei scrive: “Più volte mi sono sentito rifiutato e poi pian, piano non l’ho più cercato. Le volte che mi cerca lui non ho più tanta voglia io e quando capita che lo facciamo”, mi rendo conto che non è più come prima. Non c’è più la stessa passione e la cosa mi rende molto triste”. Come le ho già spiegato sentirsi infastidito o arrabbiato e nel suo caso anche più volte rifiutato dal suo partner ha contribuito a bloccare la vostra intimità e non viene elaborato e risolto in tempo può rischiare di uccidere letteralmente la vostra vita sessuale e mettere in crisi il vostro rapporto di coppia monogama gay stabile. Bisogna spiegare anche al suo partner che ignorare la vostra vita sessuale non fa altro che portare la vostra relazione a vivere una forte crisi e a lungo andare sarà impossibile evitare la separazione. Se le risulta difficile a convincerlo ad affrontare il tema per conto suo, si faccia aiutare da uno specialista o potete entrambi valutare di fare un primo tentativo di riavvicinamento parlando con un Love Coach e  consulente di Élite con la certezza che non sarete soli e mai giudicati, ma guidati e consigliati da uno come vuoi (un uomo omosessuale che vive una relazione monogama stabile) in modo tale che possiate trovare la gioia di vivere bene insieme anche la vostra intimità.

Fine.

Onori la sua dignità e sii felice.

Io lo spero e glielo auguro con tutto il cuore.

Alessandro.

Gay-Coach-Love

Élite Men Connections – Gay Love Coach

Mettiti in CONTATTO con il nostro Gay Love Coach adesso CLICCA QUI.

Fallo adesso! Sai… , Molti “poi” diventano “mai” Tu fallo adesso! FALLO SUBITO, clicca QUI.


IL NOSTRO SUCCESSO È LA TUA MIGLIORE GARANZIA! Entra QUI e vedi chi di speciale abbiamo per te. Tanti anni di successi senza precedenti e migliaia di clienti soddisfatti.

I nostri perspicaci Gay Love Coach, i nostri meravigliosi Gay Matchmaker, il nostro intero staff di esperti in relazioni serie per uomini gay, dal 2000 stanno contribuendo positivamente alla vita amorosa degli uomini omosessuali che vivono in ITALIA, ogni giorno.

UNISCITI A NOI e trova la tua felicità interiore e/o la tua anima gemella.

DATTI ANCHE TU LA POSSIBILITÀ DI INCONTRARE DELLE PERSONE SPECIALI CHE PER CONTO TUO NON CONOSCERESTI MAI.

NON LASCIARE LE TUE RELAZIONI AL CASO, POSSIAMO AIUTARTI A FAR ACCADERE GRANDI COSE. POTREBBE DAVVERO ESSERE L’INIZIO DI QUALCOSA DI MERAVIGLIOSO.

DÌ ADDIO ALLE APP! UNISCITI A NOI. CONTATTACI QUI