Una nuova svolta nell’Unione Europea. Lussemburgo. Il ministro celebra il Matrimonio Gay

La bella stagione è alle porte, il caldo inizia a farsi sentire e insieme ad esso anche le anime sono più infuocate. Gli uomini gay single iniziano a guardarsi intorno, fanno più incontri con altri uomini con l’intento di individuare l’uomo gay giusto per iniziare una storia d’amore. La Milano bella, la città dove risiede il maggior numero degli uomini gay in Italia e (Roma) la capitale italiana oggi invidiano più che mai invidiano Lussemburgo.

Matrimonio Gay: Lussemburgo celebra l’amore  omosessuale, fa un passo avanti e ammutolisce tutti.

Il 18 maggio 2015 diventa portatore di speranze per l’intera comunità LGBTI proprio perché porta una notizia molto importante per colore che sperano di arrivare a contrare il matrimonio gay.

Il capo del governo del Lussemburgo, Xavier Bettel di 42 anni, ha contratto il matrimonio con il suo fidanzato, l’architetto belga Gauthier Destenay .
Non è il primo leader europeo LGBTI a dichiararsi pubblicamente e non è neanche il primo personaggio politico a celebrare un matrimonio gay pubblicamente. Anni fa c’è stata primo ministro islandese Jóhanna Sigurdardóttir a celebrare pubblicamente il matrimonio gay quando ha sposato la sua compagna di vita, la scrittrice Jonina Leosdottir e i cattolici avevano sbarrato gli occhi e i musulmani sorridevano sotto i baffi. Non avevano protestato più di tanto perché a celebrare un matrimonio gay era un primo ministro.

Matrimonio gay tra due uomini. Il primo ministro “Ho solo una vita e non voglio nasconderlo”.

La celebrazione di questo matrimonio gay tra due uomini omosessuali è particolarmente interessante non solo perché si tratta di un primo ministro di Lussemburgo, di un paese molto cattolico e fortemente conservatore, ma anche per il fatto che è stato l’ultimo paese dell’Unione Europea ad approvare il matrimonio gay e aprirsi un pò di più verso la popolazione omosessuale. La ricorrenza di questa unione omosessuale e l’esaltazione di questo matrimonio gay è dovuta soprattutto al fatto che è il primo matrimonio gay di un presidente dell’Unione Europea.
Il primo ministro Xavier Bettel ha voluto condividere la sua felicità di sposare il suo compagno con il mondo intero e ha raccontato come il suo compagno le aveva fatto la proposta del matrimonio. Non solo ha voluto condividere la sua storia pubblicamente, ma ha volutamente spiegato il perché ha deciso di rendere tutto pubblico. In realtà è bastata una frase “Ho solo una vita e non voglio nasconderlo” ha dichiarato Bettel.
Noi di Élite Men Connections – Agenzia Matrimoniale Gay e d’Incontri Seri per Uomini Gay Single e Liberi ci auguriamo che anche in Italia ci siano personaggi politici a dichiararsi apertamente gay per dare una svolta avanti alla nostra società ancora schiacciata bigottismo e abituati a vivere nell’ipocrisia piuttosto che vivere la propria vita alla luce del sole e amare senza doversi nascondere.
Congratulazioni al primo ministro Xavier Bettel e il suo compagno l’architetto belga Gauthier Destenay per il loro recente contatto e per tutti i cittadini dell’Unione europea per ciò che rappresenta del progresso nella normalizzazione dei diritti LGTBI a livello internazionale. Viva l’amore senza nessuna distinzione.

NOTA. Questo articolo è concepito per puro scopo di informazione. I punti di vista espressi sono soltanto quelli dell’autore e non devono essere intesi come istruzioni di un esperto né tanto meno, come ordini. Il lettore è responsabile delle proprie azioni quando si tratta di leggere un articolo.
By: GuruGuy Élite Men Connections Tutti i diritti riservati.
E’ vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di tramite “Élite Men Connections – Agenzia Matrimoniale Gay e d’incontri seri per uomini gay single e liberi” salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi di legge.